Impiego del Metodo dei Momenti per la progettazione parametrica di antenne planari a larga banda

Eng: USE OF THE METHOD OF MOMENTS FOR THE PARAMETRIC DESIGN OF PLANARS ANTENNAS IN BROADBAND

Le antenne oggi giorno ricoprono un vasto impiego nella tecnologia moderna, esse sono presenti in ogni apparato di uso comune quali telefoni cellulari, trasmissioni radio, trasmissioni televisive (analogiche, digitali e satellitari), dispositivi wireless e molto altro.
Ogni dispositivo che consente la trasmissione di un qualcosa senza filo, come dati, suono, immagini, filmati e magari in futuro la materia, ha bisogno di un’antenna.
Due dispositivi aventi scopi differenti necessitano di antenne diverse, in quanto un’antenna è progettata per operare su particolari range di frequenza, che a sua volta è determinato dalle dimensioni dell’antenna stessa.
È ovvio a questo punto che un’antenna impiegata per trasmissioni radio che vanno da 88-108 MHz (es. Trasmissioni Radio FM) non possa essere impiegata per trasmissioni a 2,4GHz (applicazioni wireless).
Questo tipo di problematiche fa sì che le antenne siano soggette a molti studi di ricerca per ottimizzare le trasmissioni.
Il seguente lavoro di tesi si propone per uno studio completo, attraverso il metodo dei momenti (MoM), di una struttura d’antenna, che consente la trasmissione in larga banda (800-2400 MHz).
Per portare a termine questo lavoro è stato di enorme ausilio un libro che contiene una vasta trattazione sul MoM e sulle funzioni base di Rao-Wilton-Glisson, intitolato: Sergey N. Makarov, “Antenna and EM Modeling with Matlab”, WILEY 2002. Nel suddetto libro sono implementate le 2
procedure, attraverso degli script in Matlab, che consentono una corretta analisi di qualsiasi struttura d’antenna.


 

 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on TumblrShare on LinkedInEmail this to someonePin on PinterestShare on Reddit